• Sulle motivazioni e sulle ragioni di una scelta come quella di tenere i figli a casa da scuola in giro si dice molto. Tanti ne parlano, alcuni ne scrivono, pochi lo fanno. Forse, con beneficio di inventario, posso provare qui a riassumere qualche aspetto delle nostre, prima di sondarne quello poetico, che inaspettatamente incorona, ingioiella,

  • Apologia della scuola cattolica

    di Andrea Fauro Fonte: Fraternità Sacerdotale San Pio X   Ormai in tutta Italia squillano le campanelle e migliaia di studenti stanno tornando a scuola. Nonostante alcune lodevolissime eccezioni nel corpo docente, gli istituti statali di chiara ispirazione sessantottina stanno ormai giungendo allo stadio terminale per quanto riguarda la serietà degli studi e la moralità.

  • Traduzione a cura di Stefano Dal Lago Olavo de Carvalho, saggista, giornalista e filosofo “tradizionalista”, nato nel 1947 nello stato di San Paolo, è stato acclamato dalla critica come uno dei più originali e audaci pensatori brasiliani. Il tratto chiave della sua opera è la difesa dell’interiorità umana contro la tirannia dell’autorità collettiva, specialmente quando

  • Autore: – Elisabetta Frezza Fonte: Riscossa Cristiana I libri di testo delle scuole di ogni ordine e grado contengono informazioni parziali, manipolate e suggestive, quando non palesemente false e tendenziose. Gli studenti di tutte le età fotografano quelle informazioni, le studiano, le imparano e le ripetono. In tal modo, assorbono della realtà una visione adulterata e

  • di Elisabetta Frezza È entrato nelle case di tutti esibendo il tesserino dell’Istituzione tanto che ormai, per tutti, è diventato uno di famiglia. Ma pochi sanno chi sia davvero questo ospite non invitato e sempre più invadente. Ecco perché era il caso di fare il suo identikit. Ci siamo messi all’opera, istigati anche da un’interessante

  • Le scelte giuste

    di Nili Santoro Quando iniziano a venire certi pruriti all’idea che i figli vadano ogni giorno per molte ore ad imparare ad amare ciò che dovrebbero odiare e a odiare ciò che dovrebbero amare, è arrivato il momento di pensare seriamente all’educazione parentale. Si è arrivati a un punto di non ritorno. Quando avete capito

  • LE FERRAMENTA PERDUTE

    di Dorothy L. Sayers Non ritengo di dover chiedere scusa del fatto che io, con una limitatissima esperienza di insegnamento, presuma di poter discutere di educazione. Oggi presumono tutti. Ci sono vescovi che presumono di poter discutere di economia; biologi, di metafisica; chimici inorganici, di teologia; in ministeri dove si richiede la più alta competenza

  • di Nili Santoro Meditavo di dover scrivere un libro così, quando un giorno un amico me lo ha portato. Già fatto! Mi è venuta voglia di cercare l’autrice per ringraziarla di avere fatto per noi questo faticoso lavoro. Da troppo tempo annaspavamo fra fotocopie, testi di storia per le scuole superiori, guide didattiche degli anni

  • Sono due anni che lavoriamo per progettare l’uscita dei figli dalla scuola pubblica e ora possiamo dire di averlo fatto, allorquando abbiamo consegnato alla preside della scuola  la lettera di richiesta per educazione parentale. Un gesto piuttosto veloce e indolore, portato in segreteria una mattina qualunque e incassato senza proferir parola. Scopro che siamo i

  • Abbiamo tenuto i figli a casa da scuola per motivi di sopravvivenza della specie. Siamo famiglie unite dal desiderio di tenere insieme alcuni principi fondamentali, nella crescita dei figli, che fino a 70 anni fa erano condivisi dalla maggior parte delle persone. Questi principi appartengono tutti alla sfera del buon senso comune, oggi via di

Top