Home / Articles posted byMassimo Viglione (Page 2)

Author: Massimo Viglione

Luci importanti e ombre inquietanti. Considerazioni sul voto europeo

Lampanti sono le luci, di questo voto del 26 maggio 2019, per chi si riconosce nell’Italia e nell’Europa della Tradizione classica e cristiana, per chi ama gli italiani e il nostro retaggio religioso, civile, culturale, etnico. Su 46 milioni di aventi diritto, hanno votato in 34 milioni. Di questi 34, 9.200.000 hanno votato Lega, 1.700.000 Fratelli d’Italia. Quindi dieci milioni di italiani sono ...
Leggi tutto

Pallottole, italiani, bambini e libertà

La busta con la pallottola indirizzata a Matteo Salvini non è ovviamente, per chi ha varie primavere sulle spalle, una novità. E' un vecchio ricordo che ha sempre accompagnato questa Repubblica, almeno dagli anni Settanta in poi (e quindi parliamo di mezzo secolo, ormai). E' il segno del livello di "democrazia" di parti eminenti di questa stessa Repubblica, "anti-fascista" nel midollo e quindi "...
Leggi tutto

L’acqua che asciuga

Ogni volta che sento di terroristi di una determinata religione (nessuno di noi capisce quale) che massacrano i cristiani - quindi centinaia di volte negli ultimi anni - mi viene di getto da scrivere un fiume di cose. Poi... mi fermo, sempre. Perché ho la grande disgrazia di conoscere la storia. Specie la storia di quanto avvenuto da 14 secoli tra questa religione e la Cristianità. E mi blocco....
Leggi tutto

Schizzi fastidiosi

Un sasso nello stagno, specie se grosso o se non grosso ma gettato con violenza, fa molti schizzi, indipendentemente se il sasso sia bello o meno, sia formato bene o deforme. Questo documento di Benedetto XVI ha fatto arrivare schizzi in Vaticano. Negli occhi. Lo dimostra la stizza di Avvenire e di tutto l'ambiente bergogliano: la Falasca che dice che l'Emerito dovrebbe tacere, le critiche di Ma...
Leggi tutto

Una serena ma ferma valutazione dell’evento di Verona

In alcuni commenti precedenti, ho espresso mie opinioni sull’evento di Verona. Ho mosso alcune critiche iniziali, ma al contempo ho invitato – e per questo sono stato criticato da determinati ambienti – alla partecipazione popolare visto il folle attacco in corso da parte delle forze avverse alla vita, alla morale e alla famiglia; e poi, dinanzi ad alcune dichiarazioni, e, soprattutto, mancate dic...
Leggi tutto

Un classico caso di indegna disinformazione: le recenti accuse al Ministro Fontana

di Corrado Gnerre e Massimo Viglione Gli attacchi che il vicesegretario generale della Lega Nord, l’on. Lorenzo Fontana, Ministro per la Famiglia e le disabilità, sta subendo in questi giorni, sono di una tale evidente gratuità da poter essere definiti, senza remore, indegni. Attacchi che sono chiara espressione di come un certo mondo “cattolico” immigrazionista anteponga convinzioni ideologich...
Leggi tutto

La grande trasformazione

Leggendo da fonte certa (Vatican news) alcuni stralci del discorso di Francesco negli Emirati Arabi, troviamo queste parole: "Non esiste violenza che possa essere religiosamente giustificata". Sant'Agostino ha insegnato che esiste una guerra giusta, formulandone le condizioni. Questo insegnamento è stato ripreso dai Papi, che ne hanno fatto dottrina ufficiale della Chiesa, Magistero universa...
Leggi tutto

Il normale che è male

Dall'inizio dei tempi fino agli Settanta, nessun essere umano, in nessun tempo e in nessun luogo, in nessuna civiltà e società, è stato iniziato - o, se volete essere buoni, "educato" - alla sessualità a scuola. Mai. E non ci sono mai stati problemi. Da un cinquantennio, esiste l'iniziazione sessuale scolastica imposta dallo Stato laico. Gli scopi sono ovvi a chiunque non si faccia cieco (ovve...
Leggi tutto

Le due Aquisgrane

L'accordo di Aquisgrana (certamente la scelta non è casuale) tra Germania e Francia, non segna la morte dell'Unione Europea, come molti in queste ore affermano, ma esattamente il contrario: questo è l'estremo tentativo di salvare l'Unione Europea (basta leggere i principali scopi conclamati), compiuto da due capi di Stato di cui una è al tramonto e l'altro un fallimento totale, ma entrambi consape...
Leggi tutto

Il Papa tra gli italiani

Tre esempi tra mille (i primi che mi vengono in mente) Alla fine del VI secolo l'Italia era devastata dai longobardi, mezzi pagani, mezzi ariani. Una sola persona si fece tutto a tutti, anche nelle più sperdute campagne, per soccorrere e dare da mangiare. Era il papa Gregorio I, Magno, Santo e Padre della Chiesa, osannato e benedetto e venerato da tutti, perfino gl istessi longobardi lo rispett...
Leggi tutto
Top