Home / Archive by category "Formazione e lotta delle idee"

Formazione e lotta delle idee

Guareschi e il Cattolicesimo irenista… e “mondano”

Abbiamo già avuto più volte modo di intrattenerci su quel grande scrittore cattolico del ‘900 italiano qual è stato Giovannino Guareschi. Un cattolico, ma anche uno scrittore tutto di un pezzo, nel senso che non solo sapeva scrivere francamente, senza “peli sulla lingua” come si suol dire, ma anche con quella capacità di “parlare al cuore” che fa di uno scrittore un grande scrittore. Guareschi ...
Leggi tutto

La nuova dinastia

di Silvana De Mari Cominciamo la rubrica di recensioni e consigli di libri per ragazzi con un recente romanzo di Silvana De Mari. Abbiamo scelto questo libro perché è uno dei pochi di questa scrittrice a essere adatto a una fascia d’età a partire dai 10 anni e infatti è stato scritto assieme a dei ragazzi delle scuole medie, nell’ambito di un progetto educativo. Sinossi Astridius è appena ...
Leggi tutto

Apologetica: un’arte da praticare senza timori né complessi

di Guido Vignelli Per molto tempo, anche in ambienti ecclesiali, l’apologetica è stata considerata come se fosse una scandalosa parolaccia, tanto da essere stata cancellata dai testi di teologia; oggi è stata parzialmente riabilitata dalla drammatica necessità di difendere la Fede sempre più attaccata e derisa dai suoi nemici. Tuttavia, lo “spirito del mondo” continua ad alimentare nell’opin...
Leggi tutto

Preparazione alla prima confessione

di Nili Santoro In questo nostro tempo così intriso di rispetto umano è difficilissimo parlare con serenità di ciò che ci aspetta nell’Aldilà. Eppure occorre ritrovare il coraggio della verità per non rischiare di perdere la nostra e l’altrui anima. Pensiamo che questi bambini, che siano o no i nostri figli, ci sono stati affidati per essere portati a un destino di salvezza eterna. LA  PRIMA...
Leggi tutto

La missione storica dell’Italia

Il popolo italiano potrà salvarsi superando l’attuale crisi e rinascendo a nuova vita a due condizioni indispensabili. La prima condizione, la più importante, è che l’Italia – non solo come somma di cittadini ma anche come nazione – ritorni a professare la Fede e a praticare la morale cristiana cattolica ricevuta dai suoi padri. La seconda condizione, anch’essa necessaria, è che l’Italia adempia l...
Leggi tutto

Contro un Cristianesimo che vuole fare a meno della Fede

Carneade è un sconosciuto-famoso filosofo del III-II secolo a.C; sconosciuto perché sconosciuto (a stento è citato in qualche manuale di filosofia), famoso perché presente niente di meno che ne I Promessi Sposi: “Carneade, chi è costui?” ruminava il vecchio don Abbondio. Carneade diceva una grande sciocchezza e cioè che non si può conoscere la verità, ma, insieme a questa sciocchezza, diceva anche...
Leggi tutto

La Modernità: culla o bara dei diritti umani?

L’accusa che è rivolta al Cristianesimo è quella di aver ostacolato i diritti umani perché si sarebbe posto sempre in una prospettiva contraria alla modernità filosofica. Ma è proprio vero che i diritti umani siano nati con la modernità? Anni fa, a Torino, si tenne un seminario a porte chiuse sul tema Chiesa cattolica e modernità. Ad organizzarlo fu l’ambiente tipico della Torino culturale, cio...
Leggi tutto

Mozart, formazione e segreto di un genio

All’epoca di Mozart, la civiltà europea sembrava giunta al culmine. L’ambiente naturale laboriosamente coltivato, quello economico arricchito dall’artigianato e dal commercio, quello sociale regolato dai miti costumi, quello culturale illustrato da varie scienze, quello artistico raffinato dal barocco e dal rococò, quello religioso spiritualizzato dalle sontuose cerimonie: tutto contribuiva ad ele...
Leggi tutto

Cristianesimo e arti figurative

C’è un fatto che è difficile smentire: le arti figurative hanno trovato nella cultura cristiana la possibilità di raggiungere i livelli più alti. Da un certo punto della storia l’Occidente ha quasi monopolizzato la produzione più rappresentativa di queste arti.   Grande passione per la concretezza C’è però chi pone un’obiezione: se è vero che la religione cristiana, per la sua concretezz...
Leggi tutto

William Shakespeare e il suo segreto

Il genio di Shakespeare travalica epoche e culture e non è mai del tutto comprensibile, afferrabile, inscrivibile in uno schema. «Myriad-minded», lo definì Coleridge. Da qualunque prospettiva lo si possa inquadrare, c’è sempre qualcosa che sfugge: proprio come nel sorriso della Gioconda. Né l’uomo, né l’opera si riescono a inquadrare in modo soddisfacente e gli studi critici, mai fermi, da un lato...
Leggi tutto
Top