Home / Capire Oggi / Chiariamo sette punti sugli eventi attuali

Chiariamo sette punti sugli eventi attuali

Avendo passato anni, e in special modo gli ultimi mesi, a cercare di far capire al mio prossimo la trappola dei 5stelle – strumento creato da e in mano a quei poteri che loro dicono di voler combattere – mi posso permettere senza tema di essere frainteso di fare luce su alcuni concetti, che vedo balenare:
1) a mandare i 5stelle al governo non sono i voti non dati ai partitini antisistema (veri o presunti che siano), ma il fatto che il 32% degli italiani li hanno votati. Questa immensamente banale verità sembra sfuggire a molti;
2) Se anche i partitini avessero avuto qualche voto in più, questo sarebbe stato tolto alla Lega (al massimo a FdI), che quindi sarebbe ancora più debole nel confronto con i 5stelle;
3) E non voglio toccare un punto dolentissimo… Ovvero cosa avrebbe potuto fare qualche “partitino”, magari avendo ottenuto un peso elettorale maggiore, dinanzi alla tentazione di sostenere un governissimo tecnico-finanziario – FI-PD… con i voti responsabili degli ultimi zombie democristiani;
4) Se è vero che ora sembra che i 5stelle vadano al potere, è anche vero che l’alternativa era il governissimo della finanza, sostenuto appunto da FI e PD (ovvero le due forze massacrate dalle elezioni); e questo, a mia opinione, sarebbe un male peggiore di un eventuale governo dove sì ci sono i 5stelle, ma pure la Lega…
5) Esiste anche la Lega in questo governo: sarà il banco di prova della sua gestione dello Stato, sebbene, ovviamente, condizionata dal fatto di essere minoranza in confronto ai 5stelle;
6) Mattarella, Monti, UE, Juncker, PD, Vaticano (attuale), BCE, finanza internazionale (sicuramente già pronta all’uso dello Spread e di chissà quale altra diavoleria che si inventeranno) sono in fibrillazione continua: e questo vorrà pur dir qualcosa… E’ certamente un segno significativo quando al male qualcosa non gli piace…
7) Se si tornasse alle elezioni, cambierebbe poco: certo, FI crollerebbe ancora di più (e questo sarebbe fantastico… ed è per questo che Berlusconi accetta suo malgrado questa situazione), ma temo che il PD risalirebbe, e i 5stelle non perderebbero molto. Pertanto, sarebbe tutto inutile, anzi, deleterio, anche se forse la Lega accrescerebbe ancora i suoi voti.
Vedete, io credo che i 5stelle siano prostitute della politica: erano pronti a fare il governo con il PD (anzi, questo volevano sopra ogni altra cosa) e in questo caso avrebbero sfoderato tutto il programma di sinistra e prono ai piani dissolutori della Finanza e della Rivoluzione, instaurando l’inferno in Italia (ancora più di quello che c’è); ma siccome vanno al governo con la Lega, credo che – come fa ogni buona prostituta – saranno pronti a fare quanto viene chiesto: ovvero, sfodereranno la parte più “antisistema” del programma (tanto, hanno sempre detto tutto e il contrario di tutto… quindi sono buoni per tutte le stagioni).
Conclusione: starà proprio alla Lega fare in modo che dai 5stelle venga fuori il meno peggio.
Questa sarà la sfida di questo governo, ammesso che nasca.
Infatti, tutto l’esercito nemico è già in guerra… (MV)

Top