Home / Capire Oggi / L’ectoplasma

L’ectoplasma

di Massimo Viglione

La sparata di Macron – ovvero del presidente di uno Stato che da anni blocca i clandestini ai propri confini – è talmente esagerata, talmente… “francese”… che sta mettendo in imbarazzo perfino quelli di sinistra. I quali, pur approfittando ovviamente per attaccare il provvedimento salva-italiani (e anche salva immigrati) del governo italiano, sono piuttosto spariti e tengono profilo basso, non potendo negarne l’esagerazione.
Non solo! Perfino la Merkel ha dovuto spendere una parola di comprensione per noi, il che è tutto dire davvero…
Infine… perfino il governo libico ci ha dato ragione!! E questa è veramente una tragicomica per il mondialismo.
Tutti capiscono che è una mossa controproducente, tanto ipocrita ed eccessiva da fomentare negli italiani ulteriori simpatie per il governo, perfino pericolosi toni patriottici nella colonia Italia.
Perché allora Macron l’ha fatto? E’ cretino?
No, lo ha fatto per quelle ragioni che esposi quando fu eletto. Macron è un ectoplasma creato dal nulla nel laboratorio politico di Frankenstein-Leviathan. Fino a qualche settimana prima delle elezioni presidenziali francesi nessuno al mondo conosceva la sua esistenza. Tutti i presidenti francesi erano giganti (ne bene e nel male) della storia o almeno politici di lunga carriera rinomata: De Gaulle, Giscard d’Estaing, Mitterand, Chirac. Già con Sarkozy il livello era precipitato, ma almeno si sapeva chi fosse.
Ma questo, da dove è uscito? Direttamente da scuola con la sua docente.
Il fatto che abbia fatto carriera nelle banche Rothschild è solo un caso?
Ecco, qui sta la spiegazione della sua incauta “sparata”:
è telecomandato. Essendo un prodotto di laboratorio.
Il che ci fa arguire che i signori Frankenstein-Leviathan sono alquanto inquieti.
Il che lascia capire che i nostri politici al governo devono stare molto in guardia. E non solo loro.

Top