Home / Capire Oggi / Roma val bene un Di Maio

Roma val bene un Di Maio

Il fatto che un uomo di grandissimo potere come Draghi abbia macchiato miserevolmente la sua prima funzione di uomo politico, e per di più con la carica di Presidente del Consiglio, mantenendo nel suo governo personaggi squalificanti e oggettivamente impresentabili (sorprendendo perfino chi è a lui favorevole),
può solo dimostrare quali siano i veri scopi ultimi, escatologici verrebbe da dire, del suo governo:
1) il definitivo annientamento della sovranità economica, e quindi anche politica, dello Stato italiano;
2) L’apertura totale dei confini all’immigrazionismo di massa;
3) l’imposizione del vaccinismo di massa;
4) l’imposizione del 5G.
Questi sono i veri scopi del primo temporaneo governo Draghi, che dovrà preparare allo stesso l’entrata al Quirinale, ormai il vero centro di quel poco di potere politico che rimane al nostro ex-Stato ormai colonia sotto tutela.
Poi vi sarà un nuovo governo, ma che continuerà la politica di cui sopra, ovvero la distruzione programmata, nell’ordine suddetto: dell’Italia, degli italiani in quanto tali, della stessa struttura antropologica delle persone in quanto tali, e, ovviamente, di ogni forma di libertà.
Draghi non è altro che il ponte – simultaneo all’altro adoratore di ponti che sta sempre a Roma, dall’altro lato del Tevere – verso il Grande Reset e verso il Nuovo Ordine Mondiale.
Possiamo ben dire, quindi, che “Roma val bene un Di Maio”. (MV)
Top