Home / Articles posted byMassimo Viglione

Author: Massimo Viglione

Il cappio e la scialuppa. La crudezza della realtà delle cose

Zaia, Lega (quindi opposizione) dice che se fosse per lui imporrebbe la App Immuni a tutti gli abitanti del Veneto. Pertanto, è sulla stessa posizione governativa di un Arcuri, Colao o Burioni qualsiasi. Peraltro, in contrasto, almeno a quanto sembra dall'esterno, con le posizioni di Salvini. Il ministro Bellanova, renziana (quindi governo), vuole regolarizzare tutti gli immigrati, altrimenti si...
Leggi tutto

Un momento epocale

Due segni importanti ci testimoniano inequivocabilmente la gravità assoluta della situazione: 1) Un ministro di questo governo, Bellanova, denuncia chiaramente la negatività della politica di Conte-Colao-Arcuri-Burioni e task force varie, mettendo l'accento sia sul disastro economico dei loro non-provvedimenti che - e qui rimaniamo colpiti - sulla gravità della permanenza della proibizione delle ...
Leggi tutto

Il potere di Cerbero

Ci sono molte ma molte ragioni per essere divisi tra di noi, cristiani, europei e in particolare italiani, sia religiosamente che politicamente che economicamente parlando. Ci sono molte ma molte ragioni per le quali, infatti, io sono differente, a volte radicalmente, a volte in maniera assolutamente irreparabile, da decine di milioni di persone, e loro lo sono da me. E questo vale per ognuno di...
Leggi tutto

Il ritorno del drago

Il governo barcolla. Zingaretti minaccia la crisi. Renzi dice a Conte di stare tranquillo. Conte è sempre più patetico. I Cinquestelle sono morti, eccetto che per dire idiozie (le dicono anche da morti). Le sardine agonizzano. Mattarella parla di elezioni, sebbene in autunno. Mattarella si scopre anticomunista d'attacco prima di morire. Un magistrato italiano dice che esporre l'effige del ...
Leggi tutto

L’arte sinistra dello strappo

Nancy Pelosi ha strappato pubblicamente il discorso di Trump all'Unione. Sulla scia di Lutero che strappò la scomunica appena ricevuta (con tutti i "mutatis mutandis" di questo mondo, ovviamente... Ogni paragone personale in tal senso sarebbe ridicolo, ma non il concetto in sé). Ma ve l'immaginate voi cosa potrebbe mai accadere se un qualsiasi uomo di "Destra" - o semplicemente non di "Sinistra" ...
Leggi tutto

La risposta alla domanda di Farage

Farage, in un discorso al Parlamento Europeo, ha coraggiosamente - nel suo tipico stile - posto una domanda retorica, ma fondamentale, agli eurocrati: "Chi vi dà il diritto di dettare legge al popolo italiano?". Ringraziamo Farage per questo intervento, che delucida un aspetto essenziale della questione: ovvero che tutto il mondo sa perfettamente che siamo una colonia della UE. E quindi quando s...
Leggi tutto

La “tentazione” della Rivoluzione

Vedo molti infuriati o profondamente delusi per il cambio del testo del Padre Nostro. Cosa buona e giusta in sé, ovviamente. Chi è già pronto a obbedire e a cambiare ha il nulla nell'anima. Ma occorre anche ricordare alla stragrande maggioranza degli infuriati e dei delusi, che ben prima del Padre Nostro e in maniera infinitamente più sovversiva e sconvolgente, il clero conciliare e modernista h...
Leggi tutto

Appello agli Emiliani Romagnoli

Cosa c’è in gioco il 26 gennaio Le elezioni di domenica prossima in Emilia Romagna sono decisive. Lo sanno tutti, a destra centro e sinistra. Lo sa anche il clero. Meno le persone che andranno a votare. Ma non sono decisive solo per una normale questione di governo politico, perché l’Emilia Romagna è una regione particolare con una storia particolare. È la regione rossa per eccellenza, fin da...
Leggi tutto

Pagine oscurate, docenti cacciati, gioco finito

Personalmente, non ho mai avuto nessun dubbio, nemmeno quando ero ragazzo, che il liberalismo sia una forma di totalitarismo antiumano non dissimile dalle "famigerate" dittature novecentesche, solo addolcita dal momentaneo benessere - atto a riempire la materia per svuotare e paralizzare lo spirito - e da una sorta di apparente democraticismo e legalismo, atto a sedare le preoccupazioni. Insomma,...
Leggi tutto

Quando la storia chiama

La manifestazione di ieri è stata l'iniziativa di un solo partito (Fratelli d'Italia), pensata e organizzata in pochi giorni, avendo scelto di essere in Piazza Montecitorio il giorno della votazione della Fiducia al governo. Pertanto, per quanto riuscitissima - il che la dice lunga sul vero sentimento del popolo italiano - non poteva certo essere determinante. Poteva solo essere un segnale, e lo ...
Leggi tutto
Top